Back to top
© Verzetsmuseum, Amsterdam, Paesi Bassi

Strumenti utilizzati dalla resistenza nel centro per i documenti personali di identità di Amsterdam per forgiare documenti personali - Paesi Bassi occupati, 1941-44

Penna, timbro di gomma, macchina da scrivere, acetone: nelle mani di individui coraggiosi, questi oggetti hanno salvato migliaia di persone durante la Seconda guerra mondiale. In tutta Europa, amministrazioni rigide hanno permesso al regime nazista occupante di identificare, deportare e sterminare milioni di ebrei e chiunque altro fosse considerato indesiderato. Una nuova identità poteva significare salvarsi dai campi di concentramento. I documenti falsificati hanno permesso di compiere atti audaci di sabotaggio e spionaggio. Con i documenti giusti era possibile attraversare le frontiere, falsificare le tessere di razionamento e salvare qualcuno che rischiava di morire di fame.